Un tuffo nel lago ghiacciato nel paese di Babbo Natale

di Martina Grandori

L

a natura incontaminata, le coltri di neve, le renne e quell’atmosfera magica del Natale fanno della Lapponia una destinazione da sogno per le vacanze di questo periodo, qui lo spirito di Santa Klaus si respira più che in ogni altro posto.

Nonostante lo scenario attuale con la variante Omicron non sia dei più rassicuranti, ci sono viaggiatori che non rinunciano a fare un viaggio come questo, il potere seduttivo della Lapponia è magnetico in questo periodo dell’anno.

Natura, aurore boreali, boschi immacolati, slitte trainate da husky e persino tuffi nei laghi ghiacciati indossando una tuta termica rossa – che ricorda fra l’altro quella della serie Netflix La casa di carta – vicino al paese di Babbo Natale sono gli atout di una vacanza lontano dal convenzionale.

La nuova attrattiva turistica 2021 a Rovaniemi, capitale della Lapponia, nonché città di Babbo Natale, con tanto di ufficio postale dedicato alle letterine (15 milioni quelle arrivate fino ad ora), è proprio il bagno negli specchi d’acqua semi ghiacciati, un’idea insolita che invita i turisti, sotto la regia di un team di guide specializzate, a riappropriarsi di un legame sereno con la candida natura circostante immergendosi con un apposito equipaggiamento.

Si tratta di tute integrali in neoprene che permettono di entrare nelle acque siderali, rilassandosi galleggiando sull’acqua. Un gioco rigenerante chiamato ice floating, un’alternativa all’ice swimming, un’esperienza speciale in questo angolo di Circolo Polare Artico in cui Madre Natura offre paesaggi fiabeschi.

Sono Martina Grandori, vivo quotidianamente con il senso dell’umorismo e alla ricerca dell’estetica, tento di migliorarmi ogni giorno in nome di una magica evoluzione, nutrendo il mio giardino degli interessi. Adoro scrivere, lo faccio da vent’anni in qualità di giornalista specializzata in lifestyle, prestata poi al mondo dell’ambiente e della sostenibilità. Sono madre di due bambine che hanno rivoluzionato la mia vita in positivo, da 41 anni vivo nella bellissima Milano, città che adoro perché ha moltissimo da offrire oltre allo smog.

TOP

 

 

Nasce il nuovo progetto di comunicazione che unisce sotto un’unica piattaforma online gli appassionati del mondo dell’acqua declinato in tutte le sue forme.

 

La parola acqua deriva dal latino “aqua”, che a sua volta ha una radice indoeuropea, la stessa della parola onda, che passando dal greco diventa “unda” in latino.

Acqua e onda: ovvero identica radice linguistica per due elementi che non possono esistere l’uno senza l’altro. 

 

Le onde sono un movimento perpetuo, sono il fluido che rappresenta l’impulso positivo al cambiamento.

 

Da qui nasce l’avventura di “On the Blue”: che ogni giorno vi condurrà in un viaggio in compagnia di chi questo elemento lo vive e lo ha vissuto.

 

SEGUI LE NOSTRE

“ONDE BLU”!!!